Categorie
Senza categoria

Le pecorelle sociali

Donne… affascinanti, egocentriche, perfette. Ce la tiriamo, siamo suore, siamo impertinenti, siamo giuste, gonna corta, tutte coperte, domande sbagliate, chiediamo troppo. Fredde, amichevoli con un indiretto consenso. Facili, difficili, superficiali, prepotenti, impertinenti, abbiamo le nostre cose, siamo da lasciare stare. Deboli, forti, temiamo o temerarie, parliamo troppo o troppo poco.

Come ogni anno, ci è toccato questo giorno, ce lo meritiamo,no? Ci mettiamo su un girono per le pecorelle sociali, per tutto ciò che non possiamo sistemare, demonizziamo ma nascondiamo.

Violenza. Violenza sulle donne?  E’ sempre violenza, senza genere.

Il sottolineare il nostro sesso ci mette già in una condizione di minorità e debolezza, ce lo fa ricordare, femminicidi, violenza sulle donne.. siamo numeri e statistiche di chi non ci ascolta.

Noi siamo… le pecorelle sociali.

Camminiamo attente, consapevoli della debolezza del nostro sesso. Uno sguardo, un clacson, una persona che ci segue, provocanti, con felpone, abbiamo paura.

E no, le pecorelle sociali hanno sempre nemici in agguato, non viviamo calme. 

Siamo civili nella loro inciviltà, posate davanti al devasto. 

E no, le pecorelle sociali devono essere premurose, non possono uscire ben vestite, altrimenti vi urleranno qualche apprezzamento, “lo vuoi un passaggio?”.

E no, le pecorelle sociali non possono tornare da sole a casa tardi, altrimenti… “bella! Vieni qua”

E no, le pecorelle sociali non possono andare a divertirsi con altre simili,  una palpata, occhi davanti a te, non le rispettiamo le pecorelle.

E no, le pecorelle sociali non possono scegliere come vestirsi, altrimenti siamo troie, e ce lo meritiamo.

E no, le pecorelle sociali non possono scegliere nulla.

E no, le pecorelle sociali devono avere pudore.

E no, le pecorelle sociali non possono bere troppo, altrimenti rischiano.

E no, le pecorelle sociali devono stare attenti pure ai propri fidanzati, “come ti vesti?”, “dove vai?”, “con chi vai?”

Le pecorelle sociali subiscono violenze psicologiche, manipolate, vuote, perse di sé.

Le pecorelle sociali non si ribellano, sperano in un cambiamento lentissimo ed inesistente.

Spontaneo e d’impulso, Irene Serra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...